Immagine Ateneo

Archivio Eventi

9  Maggio - Conferenza

                 Nell’ambito della convenzione internazionale con l’Università Federale degli Urali di Ekaterinburg il

Prof. SERGEJ SOKOLOV (URFU)

ha tenuto una conferenza presso il Centro “Russkij Mir”

dal titolo

Rim i Novgorod – dve respubliki vdochnovivšie dekabristov.

Intellektual’nye istoki vosstanija 14 dekabrja 1825 g.

La conferenza era in lingua russa ed è aperta a tutti gli interessati.

Proponente Prof. Michela Venditti

 

5 Aprile  –  4  Maggio - Corsi di Lingua

  Dal 5 aprile al 4 maggio si sono tenuti i corsi di preparazione all’esame per la certificazione internazionale relativa alla conoscenza del russo come lingua straniera ТРКИ.

L’esame verifica il livello di competenza del russo come lingua straniera declinato nelle 5 abilità: ricezione e produzione scritta e orale, competenze grammaticali e lessicali. Il sistema è stato deliberato ed elaborato dal Ministero dell’Istruzione della Federazione Russa.

I corsi sono stati suddivisi in base al livello di conoscenza della lingua russa (A1-B2) che in base alle singole competenze. Hanno avuto cadenza settimanale (4 ore per ciascun livello) e sono stati tenuti da docenti dell’università statale di Tomsk (Russia). 

Ciascuna classe era composta dai 12 ai 20 studenti.

С 5 апреля по 4 мая в русском центре Университета «Л’Ориентале» проводились групповые интенсивные бесплатные курсы русского языка как иностранного. Курсы предлагались для слушателей любого уровня подготовки с А1 до B2

Целью курсов является сдача экзамена и получение международного сертификата, в связи с чем занятия включают в себя метод обучения, направленный на развитие навыков, необходимых для сдачи экзамена ТРКИ.

Экзамены сдаются в соответствии с выбранным уровнем сертификации, который обозначает степень владения языком.

 

Занятия проводились с понедельника по пятницу. Периодичность занятий – 2 раза в неделю продолжительностью 2 часа.  Обучение проходит в группах от 12 до 20 человек, занятия ведут высококвалифицированные педагогиТомского госуниверситета.

3 Maggio - Conferenza

 

3 мая в Русском центре Университета «Л’Ориентале» с успехом прошла лекция учителя литературы Томского физико-технического лицея Сергея Бражникова на тему

«Художественный мир ранней прозы А.П. Чехова

(на примере рассказа Толстый и тонкий)»

 Слушателей познакомили с сатирическим рассказом русского писателя А.П. Чехова, созданным в 1883 году, относящимся  к его раннему творчеству.

В лекции шла речь о том, как у Чехова есть потрясающая способность через маленькие художественные детали рассказать о многом, двухстраничный рассказ в итоге становится безразмерным, и Сергей Бражников демонстрировал эту волшебную силу слова писателя-мастера: «В рассказе «Толстый и тонкий» из двух предложений мы узнаем многие подробности из биографии одного из героев. Чехов пишет: «Толстый только что пообедал на вокзале, и губы его, подернутые маслом, лоснились, как спелые вишни. Пахло от него хересом и флер-д’оранжем». Если этот отрезок читать с толком, то можно погрузиться в ту историческую реальность, узнать о том, что герой не женат, так как в то время служащие его ранга обедали только дома, с женой. А цветок «флердоранжа», апельсинового дерева, носили женихи. Можно узнать и о его комплексах. Так, предложение за предложением, и мы словно сами увидели встречу одноклассников, окунулись в атмосферу той эпохи».  Важнейшей стилистической фигурой в книге является антитеза, которая заявлена Чеховым уже в названии. Герои рассказа «Толстый и тонкий» символизируют социальное неравенство, которое прокладывают между собой сами люди.

 Лекцию посетило 16 человек, которые оценили высокий профессионализм лектора и активно задавали ему вопросы.

 

23 - 24 - 26 Aprile - Ciclo Conferenze

 

 

Nell’ambito dell’Accordo Erasmus con l’università di Tallinn, la prof.ssa 

INNA ADAMSON

ha tenuto un ciclo di conferenze di linguistica russa sui seguenti temi:

 

 

 

  • 23 aprile - Русский язык конца ХХ – начала ХХI века (активные процессы, неологизмы, социолингвистика).
  • 24  aprile - Русская фразеология в сопоставительном аспекте.
  • 26  aprile -  Contact  game, simulation life in Moscow его особенности и использование в практике преподавания   РКИ . 

 

 

Per la terza volta a Napoli si è tenuto il

“Totalny Diktant”,

la grande prova di “dettato generale” in lingua russa.

 

 “Totalny Diktant è un evento internazionale alla sua quindicesima edizione ed è rivolto a

tutti quelli che sono in grado di

scrivere e leggere in russo, siano essi di lingua russofona, oppure stranieri che studiano il russo. coinvolge 71 paesi in tutto il

mondo in contemporanea. I partecipanti si mettono tutti alla prova su uno stesso testo, redatto solitamente da un grande

scrittore russo (Evgenij Vodolazkin, Dmitrij Bykov, Zakhar Prilepin e Aleksej Ivanov e Leonid Yuzefovich tra gli autori delle

precedenti edizioni), suddiviso in tre parti e sottoposto ai medesimi criteri di correzione e valutazione dalle commissioni

presenti nelle diverse città. La partecipazione è libera e gratuita, e se lo si desidera anche anonima. L’evento si è svolto

contemporaneamente in due sedi differenti, una (presso il salone della Confesercenti) dedicata ai partecipanti di

madrelingua russa e russofona (TD) e l’altra  ( presso la sede dell’Associazione “Maksim Gor’kij”) per quelli italiani e stranieri

non russi (TRUD).

Elena Efremova, presidente dell’Associazione PaRus è Coordinatrice ufficiale di questo di questo progetto per Napoli. I

risultati della prova, potranno essere controllati dopo il 18 aprile sul sito ufficiale di Totalny Diktant. Domenica 29 aprile

2018, invece, alle ore 10.00, proprio presso la sede dell’Associazione Maksim Gor’kij,  sempre a Napoli, ci sarà una

manifestazione dove verranno consegnati anche i premi ai vincitori e ai più meritevoli.

 

Tra i patrocinanti l’evento il Centro Russo “Russkij mir” di Napoli e Il Dipartimento di “Studi Letterari, Linguistici e

Comparati” dell’Orientale. 

        

 

2 Marzo  –  5  Aprile - Mostra Fotografica

 

 

Fotocronache Familiari 

della Russia

 

 

Nella mostra sono state presentate 40 fotografie di famiglie russe, le più diverse da quelle famose alle ordinarie. Le fotografie illustrano il periodo che va dall’inizio del XX secolo fino ai giorni nostri. Tutti gli scatti di questa mostra provengono da album di famiglia o da archivi personali. Della maggior parte di essi non si conosce il nome dell’autore.  Ma insieme formano la cronaca secolare della famiglia russa, una sorta di archivio popolare di vita familiare. Nel 2008 in Russia è stato celebrato l’Anno della famiglia. In quella occasione è nata l’idea di organizzare un concorso fotografico che abbia come tema la famiglia. In 5 anni sono pervenute al concorso più di 2 mila fotografie. La mostra raccoglie le migliori fotografie dei vincitori e dei premiati del concorso. Gli autori di quasi un terzo delle fotografie sono bambini. Le foto ritraggono avvenimenti familiari, nozze, nascita di bambini, ritratti, emozioni personali.

Ci sono fotografie di famiglie numerosissime, una di esse ritrae la riunione della famiglia Tolstoj a Jasnaja Poljana, alla quale

prendono parte più di 100 discendenti del grande scrittore russo Lev Tolstoj. Testimonianza della vita moderna della famiglia

russa.

     Coordinatore del progetto è l’associazione benefica senza scopo di lucro “ Rete sociale di iniziative di volontariato SoSeDI”,

la  quale ha presentato la Mostra a Napoli con il sostegno del membro della Camera pubblica della federazione Russa Sergej

Rybal’cenko, del Centro Russkij mir a Napoli e dell’Associazione culturale “Maksim Gorkij (ex Italia-URSS).

     I valori della famiglia, il passato e futuro culturale comune sono molto importanti per gli abitanti dei nostri paesi. Noi ci

auspichiamo che la mostra “Fotocronache familiari della Russia” contribuisca a far conoscere meglio “il mondo russo” e a

rafforzare i legami culturali e sociali tra l’Italia e la Russia. 

   

20 Marzo –Presentazione Libro

 

 

Rifrazioni

Scritti in onore di Michaela Böhmig

 

 

Martedì 20 marzo presso la sala lettura del Centro Russkij mir si è svolta la presentazione del volume “rifrazioni. Scritti in onore di Michaela Böhmig” (La Mongolfiera, Doria di Cassano 2017). ll volume raccoglie contributi di studiosi italiani e stranieri i cui saggi sono legati alle linee di ricerca intraprese da Michaela Böhmig nella sua carriera accademica.

Sono intervenuti con parole di stima e ringraziamento nei confronti della festeggiata per l’impegno e la dedizione nella sua missione di docente e nell’attività di gestione e organizzazione di Accordi e Convegni internazionali, la Rettrice dell’Orientale, prof.ssa Elda Morlicchio, il Direttore del Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati, prof. Augusto Guarino, il Professore di Lingua e Letteratura Russa Guido Carpi e la Prof.ssa Marina di Filippo, che ha consegnato a Michaela Böhmig un Attestato di riconoscimento del Rettore dell’Università statale di Tomsk per l’attività svolta nell’ambito degli accordi bilaterali di scambio di studenti e personale docente tra “L’Orientale" e l’Università siberiana.
Infine, la dott.ssa Donatella di Leo, a nome del Comitato editoriale, ha presentato il volume "rifrazioni", spiegando il significato del titolo, dell’immagine raffigurata in copertina e i temi degli articoli contenuti nel libro.

 Il momento di festa e di saluto si è concluso con i ringraziamenti della prof. Böhmig e un rinfresco offerto a tutti i partecipanti.

 

     

26 Febbraio - 2 Marzo

  CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE INTERNAZIONALE TRKI-TORFL

 

 

Dal 26 febbraio al 2 marzo la docente dell’Università Statale di Mosca "M.V.Lomonosov", Ol’ga Korotkova, ha tenuto un corso preparatorio finalizzato al conseguimento della Certificazione Internazionale di Lingua Russa TRKI per tutti i livelli della certificazione, da A1 a C1.

Il corso, gratuito, articolato in due lezioni di due ore per ciascuno dei livelli sostenibili, si è svolto presso i locali del Centro russo “Russkij mir” dell’Orientale (Via Duomo 219 – I piano).

Gli interessati hanno potuto innanzi tutto verificare il livello di preparazione (A1-C1) con il proprio docente di riferimento per essere inseriti nel livello adeguato.

Nonostante le avverse condizioni atmosferiche (con la città sommersa da oltre 10 cm. di neve, cosa che non accadeva da 62 anni) alta ed al di sopra delle aspettative è stata l’affluenza alle lezioni con interesse e partecipazione attiva da parte degli studenti.   

        

Anno 2017

 


4 Novembre – 10 Dicembre 2017 - Castel Sant’Elmo, Napoli

DALLE AVANGUARDIE ALLA PERESTROJKA
Il Museo Novecento a Napoli incontra gli artisti di San Pietroburgo  

 La mostra, promossa dalla Città di San Pietroburgo e dal Consolato Onorario della Federazione Russa in Napoli, è stata realizzata con il Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente, ed è a cura di Anna Maria Romano e Marina Jigarhanjan con il coordinamento di Afrodite Oikonomidou.
DALLE AVANGUARDIE ALLA PERESTROJKA è stata presentata in occasione di due rilevanti ricorrenze storiche: 240 anni fa fu stipulato il primo accordo di scambi diplomatici e culturali tra Caterina la Grande Imperatrice di Russia e Ferdinando di Borbone Re delle Due Sicilie; inoltre, quest’anno, si ricordano i 100 anni della Rivoluzione russa.

Il Museo Novecento a Napoli accoglie gli artisti di San Pietroburgo con un nucleo di 128 opere provenienti dalla Collezione del MISP-Museo dell’arte di San Pietroburgo ha offerto l’opportunità di scoprire un aspetto ancora sconosciuto dell’arte russa. La Pinacoteca civica di San Pietroburgo, istituita nel 1990, ha una collezione di straordinaria ricchezza e varietà con più di duemilacinquecento opere di pittura, grafica, scultura, arte applicata e, come il Museo Novecento a Napoli, racconta la produzione e l’evoluzione artistica di una città nel XX e XXI secolo.

Negli ambulacri del Castello, il percorso espositivo ha descritto la produzione artistica di San Pietroburgo durante il XX secolo attraverso diversi temi, stili e generazioni artistiche: dalle conquiste delle avanguardie russe e le influenze della modernità all’emergere delle tradizioni locali, passando per il socialismo reale fino ai fenomeni artistici del periodo della perestrojka e alle ricerche contemporanee. Dipinti a olio, acquerelli e disegni offrono una visione completa delle varie scuole, tendenze e correnti artistiche che si sono susseguite nella città russa. Un vero tesoro di stimoli visivi, un panorama della produzione artistica di una città colta ed elegante, che ha da sempre rappresentato il collegamento principale tra la Russia e l’arte delle capitali europee.

 Inaugurazione: Venerdì 3 novembre, ore 17.00


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


5 e 7 Dicembre - Conferenze

Roman Govorucho
Direttore del Centro di Studi Italiano dell’Università Statale Russa delle Scienze Umanistiche (RGGU) Mosca,
ha tenuto due lezioni dal titolo:

 

- 5 dicembre ore 10,30 – 12:30

          Idiomaticità interlinguistica e insegnamento della lingua italiana.

           - 7 dicembre ore 10,30 – 12:30

           Traduzione bidirezionale e uso collettivo condiviso in italiano e in russo. 

Docenti referenti: Fabio Bettanin e Marina di Filippo

Galleria Fotografica

 


20 Ottobre - 18 Dicembre - Ciclo di Lezioni

ESERCITAZIONI DI LINGUA RUSSA

  Dal 20 ottobre al 18 dicembre Irina Bogdanova e Ayuna Petonova,  studentesse                magistrali dell’Università statale di Tomsk, grazie ad un tirocinio formativo nell’ambito di un accordo fra gli Atenei, hanno tenuto presso il Centro un ciclo di lezioni di esercitazioni di ascolto e conversazione di livello A2 (due volte la settimana) e un corso di recupero di scrittura per gli studenti del III anno di lingua russa, livello B2. Le lezioni hanno avuto inizio a fine ottobre e proseguite fino a metà dicembre con cadenza di settimanale.

Galleria Fotografica 


31 Ottobre 

 

 

Olga Lebedeva

Professore di Letteratura russa dell’Università Statale  di Tomsk- Russia

ha tenuto due  conferenze in lingua russa sui seguenti temi:

 

 - Петербуржец и неаполитанец в повести Пушкина "Египетские ночи".

- Мифопоэтика Петербурга в русской высокой комедии 18-19 веков. 

Referente: Marina di Filippo, Docente di Lingua russa de “L’Orientale”.

Galleria Fotografica


 


 

23-24 Ottobre 

НЕАПОЛЬ И ПЕТЕРБУРГ – МОРСКИЕ СТОЛИЦЫ ЕВРОПЫ

NAPOLI E PIETROBURGO: LE CAPITALI D’EUROPA SUL MARE 

Seminario internazionale in lingua russa 

Organizzato dall’Università di S. Pietroburgo – HSE

 

Lo scopo del seminario è stato quello di portare a conoscenza dei partecipanti dei prerequisiti storici, della situazione attuale e delle prospettive future dei contatti culturali e didattici tra Napoli e San Pietroburgo.

 

Il seminario ha voluto attirare l’attenzione dell’auditorio sull’eredità culturale di San Pietroburgo in particolare e della Russia in generale, sulla lingua russa come strumento di conoscenza della cultura russa nella prospettiva di un ampliamento dei contatti scientifici, culturali e didattici tra Napoli e San Pietroburgo.

Sono intervenuti:

I. JU. SVETLIKOVA docente di storia dell’arte

E. V. KAZARCEV   docente di letterature comparate

I. JU. ŠEMELEVA  docente di lingua russa 

Responsabile scientifico Prof. Michela Venditti

Galleria Fotografica



28-30 Settembre     

 

Letture Muratoviane III   

 

Colloquio Internazionale

   Il 28 settembre 2017 presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” e nei locali del Centro Russo “Russkij mir” dell’Ateneo, si è svolta la prima giornata del Convegno Internazionale dedicato alla memoria ed alle opere dello scrittore, critico d’arte, traduttore ed editore russo Pavel Muratov.

Obiettivo della conferenza è stato, come sempre, la diffusione e lo sviluppo della cultura russa, e nel caso in questione il retaggio di Pavel Muratov, autore di "Immagini d’Italia", un’importante opera, che sarà presto tradotta in inglese e in italiano.

"Immagini d’Italia" contiene appunti di viaggio, biografie di personaggi famosi, e profonde riflessioni sulla storia e patrimonio artistico d’Italia.

Hanno aperto i lavori della conferenza i discorsi di benvenuto e ringraziamento del Professore di letteratura russa, nonché Presidente del Centro Russo de "L’Orientale" Michaela Böhmig e della fondatrice del Centro internazionale di studi "Pavel Muratov" di Roma, Ksenia Muratova.

Oltre alle sezioni classiche, nel programma della conferenza è stata inclusa la cerimonia di apertura della mostra della pittrice di San Pietroburgo, Nadia Kuznetsova "Italian Dust", dedicata alla memoria di Pavel Muratov, tenutasi nei locali del Centro Russo “Russkij mir” dell’Università.

29 e 30 settembre i lavori del convegno sono proseguiti nelle sale dell’Istituto Italiano di Studi Filosofici, dove è stato possibile, tra l’altro, visitare la mostra ivi allestita dal titolo "Testimonianze della vita e dell’opera di Pavel Muratov"

Al convegno hanno partecipato in qualità di relatori eminenti studiosi nel campo delle arti e della cultura, professori e ricercatori Universitari italiani, russi e di altri paesi del mondo. Tali interventi hanno suscitato una vivace risposta da parte del pubblico, che ha letteralmente sommerso i relatori di domande.

 L’evento è stato possibile grazie al sostegno dell’Università degli Studi di Napoli "L’Orientale" - Dipartimento Studi Letterari, Linguistici e Comparati, del Centro Russo “Russkij mir" de "L’Orientale", dell’Istituto Italiano degli Studi Filosofici, del  Centro Internazionale di Studi Pavel Muratov e dell’Associazione Italiana degli Slavisti.

Comitato scientifico: Michaela Böhmig, Xenia Muratova, Lucia Tonini

Segreteria Organizzativa: Giusi Amabile

 

 

Galleria Fotografica

2 Maggio

Seminario/laboratorio sugli alfabeti                                                                              

lavia orthodoxa -  Slavia Alphabetica

 La scrittura, l’invenzione e la reinvenzione delle lettere come fondamento della tradizione slavo-ortodossa per Slavi e Rumeni

 

La riforma di Eutimio di Tarnovo:

 

Lingua, Ortografia, Stile.

  la Professoressa Tatiana Lekova   (Università "L’Orientale) ha tenuto presso la sala lettura del Centro Russo "Russkij mir" una conferenza sulla riforma linguistica operata dal Patriarca Eutimio di Tarnovo nel XII secolo attraverso la revisione sistematica dei testi liturgici e la costituzione di una vera e propria scuola letteraria.


 27 Aprile

Seminario/laboratorio sugli alfabeti                                                                              

Slavia orthodoxa -  Slavia Alphabetica

 La scrittura, l’invenzione e la reinvenzione delle lettere come fondamento della tradizione slavo-ortodossa per Slavi e Rumeni

 

Il glagolitico facile 

  la Professoressa Tania Laleva   (Universidad Complutense di Madrid) ha tenuto presso la sala multimediale del Centro Russo "Russkij mir" un laboratorio per l’apprendimento del glagolitico. Sui computer del Centro è stato installato un programma attraverso il quale gli studenti hanno potuto conoscere ed esercitarsi con il  più antico alfabeto slavo conosciuto, creato dal missionario Cirillo, insieme a suo fratello Metodio, intorno all’862-863 per tradurre la Bibbia ed altri testi sacri in antico slavo ecclesiastico.

 


22 Aprile

Evento                                                                                                                                     

 Il giorno 22/04/2017, presso la sede dell’Associazione Culturale “Maksim Gorki” di Napoli si è tenuta la cerimonia di premiazione di coloro che hanno partecipato alla prova di dettato russo “Total’ny Diktant”.

Le studentesse del Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell’Orientale, Marta Celotto ed Annalisa di Pio, sono risultate fra le vincitrici dell’edizione Napoletana per la sezione “TRUD” – russo come lingua straniera.

Durante la premiazione, oltre ai premi ed ai certificati ai vincitori, sono state consegnate lettere ufficiali di Ringraziamento da parte degli organizzatori del Total’ny Diktant” in Russia e da parte dell’associazione PaRus, coordinatrice della manifestazione a Napoli, al Centro Russo “Russkij mir” di Napoli, al Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell’Orientale, partner ufficiali dell’evento, ritirate dalla dott.ssa Amabile Giusi,  ed alla dott.ssa Nekrasova Julia, C.E.L. di lingua russa dell’Orientale e Filologa del progetto. 

      

Galleria Fotografica

 8 Aprile

Evento                                                                                                                                      

  Il giorno, 08/04/2017, presso le sale della Confesercenti Napoli, si è tenuto il Totalnyj Diktant, dettato in lingua russa volto all’autovalutazione delle proprie competenze linguistiche. L’evento, organizzato dal Consolato Onorario della Federazione Russa in Napoli e dal Consolato Onorario della Repubblica di Belarus in Napoli, ha visto la partecipazione attiva di quattro Associazioni: l’Associazione "Parus", la cui presidente, la Sig.ra Elena Efremova, ha operato in qualità di referente del Totalnyj Diktant per la città di Napoli, e le Associazioni "Russkoe Pole", "Bellarus"" e "Gorkij". Quest’ultima ospiterà l’incontro previsto per la premiazione di tutti coloro che hanno partecipato all’evento. Un ringraziamento speciale va dunque ai presidenti delle suddette Associazioni, alle docenti della cattedra di lingua russa dell’Università degli Studi di Napoli "L’Orientale", le Dott.sse Marina Di Filippo e Roberta Salvatore, le quali, insieme alla dott.ssa Giusi Amabile, sono intervenute altresì in qualità di membri del centro russo "Russkij Mir", partner della manifestazione e ovviamente, a tutti coloro, italiani e russofoni, che hanno preso parte all’evento.

 



 5,6 Aprile - 23 Maggio  

Mostra-Convegno            

                                                                                                 La Menade danzante
                               
del Modernismo

 

      La cultura teatrale russa nei primi del Novecento

Il giorno 6 aprile nei locali del Centro russo de "L’Orientale" di Napoli, ha avuto luogo l’inaugurazione della Mostra Convegno “La Menade danzante del Modernismo” dedicata alla cultura teatrale russa nei primi del Novecento.

L’evento è stato preceduto Presentazione del libro della prof.ssa Michaela Bohmig “La danza libera nel paese del balletto. Isadora Duncan in Russia (1903-1918)” e delle pubblicazioni della collana teatrale della casa editrice UniversItalia, tenutasi il giorno 5 aprile presso il Centro Culturale "Massimo Gorki". Alla presentazione del libro hanno preso parte docenti, esperti e studiosi.

All’inaugurazione della Mostra è seguita una Tavola Rotonda sul teatro e la danza nella Russia del primo Novecento, alla quale hanno preso parte: Michaela Böhmig (Università degli studi di Napoli “L’Orientale”), Donatella Gavrilovich (Università degli studi di Roma “Tor Vergata”), Flavia Pappacena (Accademia Nazionale di Danza, Roma), Lucia Tonini (Università degli studi di Napoli “L’Orientale”), Enza Dammiano (Università degli studi di Napoli “L’Orientale”), Donatella Di Leo (Università degli studi di Bari “Aldo Moro”).

All’evento hanno preso parte circa 70 persone. La mostra si compone di tre sezioni, che ricreano il contesto intellettuale e artistico dell’epoca. La mostra presenta materiali rari d’archivio, documentaristiche e manifesti, che raccontano il balletto russo e la nascita della danza libera, la riscoperta del corpo e della libera espressione delle sue potenzialità dionisiache che ha rivoluzionato profondamente il balletto e l’arte teatrale dell’epoca.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 23 maggio 2017.

 

Chiuderà la Mostra una Giornata di studio su “ Il corpo liberato nella danza e nel teatro tra Russia ed Europa occidentale”, che avrà luogo nella sala Conferenze di  Palazzo Du Mesnil (Via Chiatamone 61-62, Napoli)

PROGRAMMA   Galleria Fotografica                                                                                                            Descrizione delle Sale

 


 7 Febbraio  

                                   Conferenza degli Studenti                               Una visione trasversale di un ugolok orizzontale: 
analisi e confronti sul Son Oblomova

13 studenti di letteratura russa dei corsi magistrali di “Letterature e culture comparate” e “Lingue e letterature europee ed americane” dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” hanno reso omaggio al capolavoro di Ivan Gončarov attraverso una serie di contributi volti ad approfondire gli svariati aspetti di una delle opere più celebri della storia della letteratura russa, ancora troppo poco conosciuta in Europa.
Per saperne di più

      

 

 


Condividi / Share

W3C Abilitazione Scientifica Nazionale Amministrazione Trasparente Codice Comportamento Dipendenti Pubblici Partecipa a TECO! Rete WI-FI e Servizio Proxy Posta Elettronica Certificata Albo ufficiale di Ateneo ECDL - Patente europea per il computer

ACCESSIBILITÀ | PRIVACY | NOTE LEGALI | DATI DI MONITORAGGIO | ELENCO SITI TEMATICI